5 curiosità sul fondoschiena (VIDEO)

sedere 2.jpg1. Serve a depositare energia. Il “lato B” è una parte del corpo tutt’altro che rilevante. È la nostra più grande massa muscolare e costituisce un importante deposito di energia: qui sono accumulati grasso e sostanze di riserva per l’organismo. Inoltre il fondoschiena ci permette di stare seduti, ma anche di muovere le gambe e quindi di camminare.

2. Attrazione sessuale. Diversi anni fa un team di sociologi dell’Università di Milano Bicocca aveva realizzato un’indagine per conto di un marchio di jeans arrivando alla conclusione che per il 62 per cento dei maschi tra i 20 e i 40 anni il fondoschiena è persino più attraente, a livello mediatico, del seno. Il fondoschiena infatti è uno strumento di seduzione universale: a tutti piace guardarlo, sia che siamo uomini, donne, etero o gay. Ed è veicolo di seduzione persino tra gli altri primati (le femmine di babbuino segnalano la loro disponibilità all’accoppiamento mettendo in mostra le loro natiche rosse) anche se soltanto l’uomo ha glutei sporgenti, caratteristica anatomica che è conseguenza dello sviluppo della stazione eretta.

3. Simbolo di fortuna e di contestazione. Il sedere è simbolo di fortuna: avere c… è un modo di dire comunissimo. Questa espressione nasce in epoca romana: quando i Sanniti li sconfissero, li fecero passare sotto le forche caudine sodomizzandoli uno a uno. Chi aveva un ano più largo soffriva meno, quindi era più fortunato. Ma oggi il sedere è anche simbolo di altro. Ad esempio di protesta e rivolta: nel mondo anglosassone il mooning è la pratica che consiste nell’abbassarsi pantaloni e mutande e mostrare il sedere in segno di disprezzo. In molte manifestazioni internazionali le natiche sono usate anche come “cartello” su cui si scrivono messaggi polemici mostrati in segno di sfida.

4. Natiche artistiche. Dalla delicatezza delle natiche nelle opere di Canova passando per il classicismo caratterizzato dall’esaltazione del lato B maschile come rappresentazione di forza muscolare, il fondoschiena è anche arte. È proprio per celebrare le natiche “artistiche” che da tempo è online il blog The Metropolitan Museum of Butts, “Il Metropolitan Museum delle chiappe”, una raccolta di immagini dei migliori fondoschiena rappresentati in pittura e scultura nel Metropolitan Museum of Art di New York.

5. Le nuove star mostrano il sedere. «Se prima partiva dai materni décolleté e poi scendeva», spiega Paolo Apice, già ricercatore presso il laboratorio Etnotrend sugli studi etnografici all’Università Milano Bicocca, «ora parte dal ventre e dalle natiche e sale verso il busto». Così da diversi anni sono comparsi i pantaloni a vita bassa, con l’abbigliamento intimo in vista anche per i maschi (è la moda dei baggy pants, “pantaloni a sacco”) e i tatuaggi sulla parte bassa della schiena a evidenziare questa “scollatura posteriore”. Un fenomeno sociale che è culminato con il twerking, il movimento vorticoso del fondoschiena portato al successo nelle sue coreografie da star come Miley Cyrus o più recentemente da personaggi televisivi come l’ereditiera Elettra Lamborghini (video). Del resto il fenomeno dell’artista Disney diventata celebre per il suo stile eccessivo è diventato persino caso studio in un corso universitario: si è intitolato Sociologia di Miley Cyrus: razza, classe, genere e media il seminario presso lo Skidmore College di New York voluto dalla docente Carolyn Chernoff, specializzata in culture giovanili. «La Cyrus è vista come una terribile e selvaggia belva, ma il nostro è uno zoom sul conflitto culturale». Quel conflitto che, scuotendo il sedere, sta modificando il nostro approccio a ciò che è consentito e ciò che è vietato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...