Incroci sostenibili

Il legno è protagonista dell’architettura sostenibile, anche in città. La tecnologia xlam – pannelli in legno massiccio a strati incrociati – è in particolare sempre più apprezzata dai progettisti. Questo sistema permette infatti di avvicinare le prestazioni delle case in legno a quelle degli edifici tradizionali, migliorando l’inerzia termica della parete grazie a una massa maggiore. In più, la sicurezza di poter costruire in altezza edifici stabili e sicuri e tutti i vantaggi delle case prefabbricate: proprietà ecologiche, tempi di costruzione veloci, isolamento termico e acustico. Anche l’edilizia sociale e pubblica può trarre vantaggio dall’xlam.

Un caso recente è quello di una scuola materna a Cesano Maderno (Monza Brianza). L’intervento, progettato dallo studio Botton + Associati (foto), fa parte di un ampio programma integrato che prevede la realizzazione di nuovi insediamenti residenziali con un forte impiego di tecnologie e materiali bioarchitettonici, di un parco attrezzato e di riqualificazioni viabilistiche. Criterio progettuale chiave: l’economicità. Proprio a questo scopo lo studio ha optato per una tecnologia di costruzione a secco e materiali di elevata durabilità e facile manutenzione ordinaria e straordinaria in grado di abbattere i costi di gestione. La struttura ha previsto pareti portanti esterne, interne e solai in pannelli listellari a fibre incrociate di abete rosso essiccato. Legno anche per le finiture: le partiture interne sono rivestite infatti di compensato impiallacciato in pino mentre l’isolamento è in lana di roccia, le parti di legno esterne sono in larice e i pavimenti in gomma riciclata.

L’articolo completo su Il Nuovo Cantiere, luglio 2011

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...