Un albero, in compenso

L’idea di Rete Clima è il classico uovo di Colombo. Problema: le emissioni di CO2. Soluzioni? Il contenimento dei consumi, l’uso di fonti rinnovabili. Ma non solo. La proposta di questa associazione no profit comasca è ancora più semplice: la compensazione. Compensare il “danno già compiuto” significa annullare l’impatto umano attraverso un’azione di disinquinamento. L’aiuto viene naturalmente dagli alberi. Così ecco cosa suggerisce Rete Clima: assistere aziende impegnate nelle politiche green a compensare le loro emissioni con la piantumazione, proprio là dove avviene la produzione di CO2. Il tutto con il supporto di Rina, soggetto certificatore accreditato dall’Unfcc (United Nations Framework Convention on Climate Change). Il risultato è il marchio Emissione compensata, esito di un processo di analisi emissiva e certificazione di ogni singolo processo industriale. Dietro c’è una rete tutta under 35, collaboratori pieni di iniziativa e il supporto del Gruppo di ricerca sullo sviluppo sostenibile dell’università di Milano Bicocca. Da tenere d’occhio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...